Angola domani al voto per presidenziali

Dopo 38 anni al potere Jose Eduardo dos Santos non si candida

L'Angola oggì alle urne per le elezioni presidenziali che, per la prima volta, non vedranno candidato Jose Eduardo dos Santos, da 38 anni al potere nel Paese africano, ricco di petrolio ma anche sempre alle prese con problemi enormi come povertà, corruzione e violazione dei diritti umani. Si vota anche per il rinnovo del Parlamento. Jose Eduardo dos Santos, 74 anni, non si presenta ma è praticamente certo che a succedergli sarà il suo delfino, l'attuale ministro della Difesa Joao Lourenco, 63 anni.
    Alle legislative per il rinnovo di 220 parlamentari, ci si aspetta ancora la vittoria del partito al potere Mpla (Movimento popolare per la liberazione dell'Angola). Infatti l'Unita (Unione nazionale per l'indipendenza totale dell'Angola), la più importante formazione dell'opposizione nata dalle ceneri dell'organizzazione ribelle che per anni ha combattuto una sanguinosa guerra civile contro l'Mpla (oltre un milione di morti), cinque anni fa ottenne solo il 19% dei voti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA