Fine processo Eminem-partito N.Zelanda

Per violazione copyright sua canzone in spot campagna elezioni

Si sono concluse oggi due settimane di udienze nell'Alta Corte della Nuova Zelanda a Wellington, nella causa che vede in campi avversi il cantante rap Eminem e il Partito Nazionale di governo. Quest'ultimo è accusato dai manager del rapper Eight Mile Style di violazione dei diritti d'autore, per aver usato una versione non autorizzata della sua canzone 'Lose Yourself' in uno spot della sua campagna elettorale nel 2014, andato in onda 186 volte prima di essere ritirato . Le due parti hanno ora presentato le proprie evidenze e presentato gli argomenti di chiusura e la giudice Helen Cull si è riservata la decisione, con l'avvertenza che il verdetto non sarà sbrigativo. In precedenza i legali di Eight Mile Style hanno sostenuto che la violazione di copyright è resa più grave dal fatto che il brano è stato sfruttato a fini politici. "Il Partito Nazionale sapeva che stava copiando l'opera di Eminem e il rischio che si assumeva", ha detto l'avvocato Garry Williams.
    "Ciononostante sono andati avanti".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA