Strage Orlando: Onu, gli Usa controllino le armi

L'Alto Commissario Onu per i diritti umani Zeid Ra'ad Al Hussein ha esortato oggi gli Stati Uniti ad adottare serie misure per il controllo delle armi: sulla scia della strage di Orlando in una discoteca gay in Florida, Zeid ha chiesto agli Usa di rispettare l'obbligo di proteggere i propri cittadini da "attacchi violenti spaventosamente banali ma prevenibili e che risultano direttamente da un insufficiente controllo delle armi".

"I nostri cuori sono spezzati oggi": così il presidente Usa, Barack Obama, in conferenza stampa dopo la strage ad Orlando. "E' stato un atto di terrore e di odio", ha detto Obama. Poi ancora: "Manteniamo i valori che ci fanno americani". "Dobbiamo dimostrare - ha aggiunto - che siamo un Paese che è soprattutto identificato per l'amore e non per l'odio".

Ma il candidato repubblicano, Donald Trump, va all'attacco: "Nelle sue dichiarazioni, il presidente Obama si è rifiutato vergognosamente perfino di pronunciare le parole 'islam radicale'. Solo per questo motivo, dovrebbe dimettersi", ha dichirato Trump che se l'è presa anche con la sua rivale democratica Hillary Clinton, invitandola a rinunciare alla candidatura.

"E' un giorno particolare per gli americani che sono lesbiche o gay, transgender o bisessuali", ha detto ancora Obama aggiungendo che ad Orlando sono state attaccate "persone che si erano riunite per ballare, per vivere. Pulse era un luogo di solidarietà". "L'attacco a qualsiasi americano indipendentemente dalla razza, dalla religione, dagli orientamenti sessuali è un attacco contro tutti noi, contro i valori fondamentali della dignità che identificano il nostro paese", ha detto ancora il presidente. "Noi manteniamo i valori che ci fanno americani", ha aggiunto.

Un attacco a qualsiasi americano è un "attacco a tutti gli americani". "Naturalmente noi non possiamo dare dettagli, né sappiamo se ci sono collegamenti di questa persona con gruppi terroristici. Era una persona piena di odio, questo lo sappiamo", ha aggiunto Obama. "Oggi si segna la peggiore strage nella storia dell'America", ha detto ancora Obama.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA