Spagna rende omaggio a vittime stragi 2004

Rajoy, lotta a terrorismo rimane grande priorità Spagna

La Spagna ha reso omaggio alle 192 vittime delle stragi dei treni di Madrid, nel 12mo anniversario degli attentati più sanguinosi che abbiano colpito l'Europa, perpetrati da al Qaida l'11 marzo 2004. Diverse cerimonie si sono svolte nella capitale spagnola, una delle quali nel monumento dedicato alle vittime delle stragi vicino alla stazione di Atocha, mentre nel Paese è sempre attiva l'allerta terrorismo jihadista di grado 4, il penultimo livello su una scala di 5. Il premier uscente Mariano Rajoy ha detto che la lotta contro il terrorismo "rimane sfortunatamente una delle grandi priorità" non solo della Spagna ma "di tutti i Paesi che sono stati colpiti, e molto duramente, negli ultimi anni". Rajoy ha partecipato con il sindaco di Madrid Manuela Carmena, vicina a Podemos, a una cerimonia di omaggio alle vittime nella sede del governo regionale della capitale spagnola. Gli attentati del 2004, ha ricordato Rajoy, sono stati "uno degli eventi più terribili" e che "più hanno ferito l'opinione pubblica".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA