Usa pronti sostegno Baghdad per riprendere Mosul

Pentagono pensa a rafforzare assistenza come nel caso di Ramadi

WASHINGTON - Gli Usa intendono rafforzare il sostegno militare alle forze irachene contro l'Isis, in particolare per riconquistare Mosul, la seconda città più grande del Paese, nelle mani dei terroristi islamisti dal 2014.
    Lo ha reso noto il capo del Pentagono, Ashton Carter. Il segretario alla Difesa ha spiegato che Washington intende fornire un'assistenza analoga a quella per riprendere il controllo di Ramadi, ma "facendo di più, sia in termini di volume che di tipologia di attività militare", ad esempio anche sul fronte logistico.

Al briefing ha partecipato anche il capo di Stato maggiore Usa, Joe Dunford. Quest'ultimo ha aggiunto che i leader iracheni hanno gia' fornito i loro piani di attacco a Mosul al gen. Sean MacFarland, il comandante delle forze usa in Iraq e in Siria, il quale sta lavorando con il comando centrale americano per sviluppare raccomandazioni perche' l'intervento Usa renda piu' efficace l'offensiva di Baghdad. Secondo il Washington Post, potrebbe essere suggerito di autorizzare le truppe Usa ad accompagnare le forze irachene piu' vicino alla linea del fronte e di utilizzare gli elicotteri Apache per sostenere le truppe di terra


   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA