Sale violenza a Chicago, record omicidi

51 solo a gennaio. E' il numero più alto dal 2000

Escalation di violenza nella città di Obama. A gennaio il numero di omicidi commessi a Chicago, in Illinois, è salito a 51. Si tratta del numero più alto dal 2000.
    L'anno scorso gli omicidi sono stati 29 mentre nel 2014 sono stati 20. Agli omicidi si devono aggiungere anche 241 sparatorie, oltre il doppio rispetto alle 119 dello scorso mese.
    Secondo il Dipartimento di polizia, l'impennata è dovuta ai conflitti tra bande criminali. In totale nel 2015 sono stati commessi 468 omicidi, più 12,5% rispetto al 2014, mentre le sparatorie sono state 2900, pari ad un incremento del 13% rispetto all'anno precedente. I numeri poco incoraggianti gettano ancora più cattiva luce in una città finita ultimamente sotto i riflettori con l'accusa di discriminazione razziale. In particolare sia il dipartimento di polizia, sia l'amministrazione Rahm Emanuel sono finiti nel mirino per aver ritardato di oltre un anno un video in cui si vede un agente che uccide con 16 colpi di pistola un adolescente di colore disarmato.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA