18 soldati Iraq uccisi da kamikaze Isis

A nord di Ramadi. 3 gli attentatori suicidi, 2 colpiti da razzo

 Diciotto soldati iracheni sono stati uccisi nell'esplosione di un'autobomba guidata da un attentatore suicida a nord di Ramadi, capoluogo della provincia di Al Anbar che l'esercito ha strappato il mese scorso ai jihadisti dell'Isis. Fonti militari hanno detto che l'attacco è avvenuto nella cittadina di Al Bu Dhiaab. Tre kamikaze, alla guida di altrettante autobomba, hanno cercato di attaccare una sede dell'esercito, ma solo uno c'è riuscito, perché le altre due auto sono state fatte saltare in aria prima dai militari che le hanno colpito con razzi anticarro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA