Marò: Latorre in Italia fino 30 aprile

Ha deciso la Corte Suprema indiana

La Corte Suprema indiana ha deciso oggi l'estensione della permanenza in Italia del marò Massimiliano Latorre fino al 30 aprile.

Sulla base della sentenza del Tribunale del Mare di Amburgo del 24 agosto scorso, l'Italia "ritiene che sia preclusa ogni decisione da parte della Corte suprema indiana relativamente al Fuciliere Latorre e che pertanto egli possa restate in Italia per tutta la durata del procedimento arbitrale internazionale avviato dal governo il 26 giugno 2015". Lo si legge in una nota della Farnesina. L'Itlos stabilì infatti "la sospensione da parte di India e Italia di tutti i procedimenti giudiziari interni" sul caso dei marò.

"Massimiliano Latorre non tornerà in India e, anzi, si stanno approfondendo le possibilità per chiedere che anche Salvatore Girone rientri in Italia", ha detto martedì a margine di un convegno organizzato dal Centro studi internazionali il presidente della Commissione Difesa del Senato Nicola Latorre.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA