Gaza: Israele accetta la tregua

Due attentati a Gerusalemme

Il gabinetto israeliano dei ministri ha accettato la proposta egiziana per un cessate il fuoco di 72 ore a partire della otto di domani mattina, senza precondizioni. Lo riporta Haaretz citando fonti ufficiali israeliane.

L'agenzia egiziana Mena conferma che "responsabili palestinesi hanno annunciato" che una "tregua umanitaria" entrerà in vigore domani alle 8 per durare 72 ore. Le fonti hanno precisato che la tregua sarà annunciata ufficialmente "questa sera a patto che i negoziati comincino durante tale periodo di calma". Lo scopo del cessate il fuoco - hanno precisato le fonti - è di giungere ad un tregua
"permanente sotto il patronato dell'Egitto nel quadro dell'iniziativa egiziana" e delle "richieste presentate dalla delegazione palestinese all'Egitto per la cessazione delle ostilità".

L'esercito israeliano ha annunciato di aver completato la distruzione dei tunnel di Hamas a Gaza, ma non é ancora pronto a lasciare la Striscia avendo ancora "missioni da portare a termine". "Non ce ne andiamo, restiamo nella Striscia dove abbiamo molte altre missioni da portare a termine", ha detto un portavoce militare a Canale 2.

Gli echi del conflitto a Gaza si sono avvertiti a Gerusalemme quando, nell'arco di tre ore, due palestinesi si sono resi protagonisti di episodi che la polizia qualifica come ''terrorismo spontaneo e di carattere popolare''. Un civile israeliano e uno degli attentatoripalestinesi sono rimasti uccisi; un soldato israeliano, colpito da colpi di arma da fuoco mentre sostava su un marciapiede, e' stato ferito in modo grave. E in serata anche Tel Aviv ha vissuto un'ora di suspense quando la polizia ha dato la caccia a due attentatori che - secondo informazioni di intelligence - erano giunti da Hebron per compiere un attentato. Estese perlustrazioni sono state condotte nei rioni settentrionali della citta', ma senza esito.

SkyNews, ucciso volontario Gb in raid su Rafah - Un volontario britannico sarebbe rimasto ucciso a Gaza, riferisce Sky News citando fonti sul posto. Il Foreign Office fa sapere di aver avviato verifiche urgenti. Secondo le prime informazioni l'uomo sarebbe rimasto ucciso ieri nel corso di bombardamenti israeliani a Rafah.

Israele annuncia: "Ucciso capo intelligence Jihad islamica" Il capo dell'intelligence della Jihad islamica a Gaza, Danyal Mansur, è stato ucciso nella notte tra domenica e lunedì in un'operazione dall'esercito israeliano nella Striscia. Lo riportano i media israeliani, citando lo Shin Bet. Secondo l'intelligence di Israele, Mansur sarebbe stato il comandante del distretto nord e responsabile del lancio dei missili ad alta traiettoria contro il territorio israeliano durante l'operazione Pilastro difensivo del 2012.

Colpiti 20 obiettivi stanotte nella Striscia
L'esercito israeliano ha colpito la scorsa notte oltre 20 obiettivi nella Striscia di Gaza. Lo riportano i media israeliani. Un portavoce militare afferma che nelle ultime 24 ore sono stati distrutti altri due tunnel. Secondo un alto responsabile dell'esercito, una volta che tutti i tunnel saranno distrutti, l'esercito riesaminerà la situazione per decidere come procedere. Le recinzione di frontiera hanno bisogno di riparazioni e le nostre forze devono rimanere vicino alla Striscia", aggiunge la fonte.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA