Ubi Banca: chiesto giudizio per Massiah e Bazoli

 La procura di Bergamo ha chiesto il rinvio a giudizio di 30 persone per l'inchiesta che ha riguardato i vertici di Ubi Banca fra il 2009 e il 2015. Fra gli indagati ci sono i banchieri Giovanni Bazoli, Victor Massiah ed Emilio Zanetti, accusati di ostacolo alle autorità di vigilanza.
    Fra l'altro la procura contesta loro di aver gestito l'istituto e determinato le nomine attraverso un'intesa nascosta alla Consob, a Bankitalia e al mercato. Chiesto il rinvio a giudizio anche della società Ubi per illecito amministrativo.

LA REPLICA DI BAZOLI: FALSITA' Fino ad oggi io mi sono attenuto al criterio di non replicare sul piano mediatico alle accuse che sono state formulate. E tantomeno di intervenire per rettificare gli oltraggi e le tante grossolane falsità che sono state propalate in questi anni da alcuni giornali scandalistici". Così il presidente emerito di Intesa San Paolo, Giovanni Bazoli, sull'inchiesta della procura di Bergamo su Banca Ubi. Bazoli ha spiegato che "tutte le persone che sono informate dei fatti conoscono perfettamente l'integrità e l'assoluta correttezza del mio operato di sempre"
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie