Petrolio: da Paesi non-Opec taglio di 558.000 barili al giorno

Accordo a vertice Vienna, ma riduzione sotto target 600.000

Raggiunto al vertice di Vienna l'accordo tra Paesi Opec e non-Opec sui tagli alla produzione di petrolio per riequilibrare il mercato. La riduzione sarà di 558.000 barili al giorno ha detto il ministro del petrolio dell'Iraq, Jabbar Ali Hussein al Luaibi, un livello leggermente inferiore al taglio di 600.000 barili giornalieri previsto in origine.

Mosca, pronti a taglio produzione 300.000 barili - Il ministro dell'Energia russo Aleksandr Novak ha confermato che Mosca taglierà la propria produzione di petrolio di 300.000 barili al giorno. "Noi abbiamo annunciato i nostri impegni e li confermeremo", ha detto. 

Arabia Saudita, accordo storico - Per il ministro saudita Khalid al-Falih si tratta di un accordo storico. Si tratta infatti della prima intesa tra Opec e non Opec dopo 15 anni, dal lontano 2001. Per gli Emirati ora la porta è aperta agli altri Paesi che vorranno unirsi. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who