Pir: Firpo, ingiusto valutare rendimenti

Mazzini (Eurizon), raccolta più difficile ma maggiore resilienza

(ANSA) - MILANO, 29 OTT - "È difficile e ingiusto valutare adesso il rendimento dei Pir". Lo ha detto Stefano Firpo, direttore generale del Mise, accennando al difficile momento di mercato che anche i piani individuali di risparmio stanno affrontando, nel corso di un suo intervento a un convegno sui Pir.
    Massimo Mazzini, direttore marketing e sviluppo commerciale di Eurizon, ha messo in evidenza come l'incidenza dei Pir sulla raccolta globale dell'industria del risparmio gestito sia salita da circa il 10% del 2017 al 28% dei primi nove mesi del 2018, sebbene con sebbene quest'anno la raccolta dei Pir a settembre sia scesa a 3,5 miliardi di euro rispetto ai circa 11 miliardi del 2017. "Quest'anno - ha spiegato - la raccolta è più difficile per via di questa incertezza che c'è in Italia ma anche a livello globale ma i Pir dimostrano una maggiore resilienza rispetto ad altri prodotti del risparmio gestito" in quanto beneficiano del "vantaggio fiscale" riconosciuto a chi li tiene in portafoglio per cinque anni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video Economia



Vai al sito: Who's Who