Balzo dei costi del conto corrente, nel 2018 7,5 euro in più

Indagine della Banca d'Italia, terzo aumento consecutivo. Crescono anche Poste. On line stabili

"Nel 2018 la spesa per la gestione di un conto corrente è cresciuta di 7,5 euro rispetto all'anno precedente, attestandosi a 86,9 euro". E' quanto emerge dall'indagine dei conti correnti della Banca d'Italia secondo cui si tratta del terzo aumento consecutivo, in netta accelerazione rispetto al 2017 (1,8 euro) e al 2016 (1,1) mentre le spese erano scese nel 2015 (-5,8 euro) e nel 2013 (-6,9 euro). Rincari anche per i conti correnti postali (4,9 euro, 2,1 nel 2017); per i conti bancari on line il costo è rimasto sostanzialmente invariato a 15,5 euro.

Le spese dei conti correnti bancari "sono aumentate principalmente per effetto dell'incremento dei canoni di base e dei canoni delle carte di debito". E "ha contribuito in modo significativo anche la crescita congiunta del numero di operazioni e delle corrispondenti commissioni applicate sui pagamenti automatici, sulle spese di scritturazione e sui bonifici on line (comunque su livelli significativamente più bassi di quelli agli sportelli)".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia


      Vai al sito: Who's Who