Gualtieri a Ecofin, Italia in coalizione pro-clima

'Paese torna protagonista in Europa. Manovra e scorporo investimenti hanno tempi e piani diversi'

Il ministro dell'Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri, ha annunciato a Helsinki, durante il pranzo di lavoro Ecofin dedicato al rafforzamento dell'azione sul clima, l'adesione dell'Italia alla Coalizione dei ministri finanziari per la lotta al cambiamento climatico. Cambia così la posizione dell'Italia che fin qui aveva scelto di non partecipare all'iniziativa.

In precedenza Gualtieri aveva parlato del ruolo che spetta all'Italia. Con questo Governo "l'Italia torna ad essere protagonista in Europa, riprende il ruolo che le spetta come Paese fondatore che ha delle idee, imposta la sua visione dell'Ue come percorso per migliorare, cambiare, renderla più adatta ad affrontare le sfide del nostro mondo".

"Oggi presenteremo il programma di governo come illustrato dal presidente Conte in Parlamento", ha spiegato il ministro che in un'intervista a Repubblica oggi ha ricordato l'impegno per disinnescare l'aumento Iva, spiegato che la flat tax è archiviata e che Quota 100 resterà fino alla scadenza triennale.

Arrivando ad Heslinky Gualtieri ha poi sottolineato che la manovra 2020 e lo scorporo dal deficit degli investimenti verdi "sono due questioni diverse, una è la discussione della manovra e uno è il più grande processo di riforma, approfondimento, completamento dell'Unione monetaria che naturalmente ha tempi diversi, quindi sono due piani diversi". 

Gualtieri: "Italia torna protagonista in Europa"

 

"Il governo italiano è estremamente pro-europeo - ha detto il ministro delle finanze tedesco, Olaf Scholz, entrando alla riunione del'Eurogruppo -, penso che questa sia un buona base per un lavoro comune e posso immaginare che ci aiuterà a far sì che le regole che abbiamo concordato per una politica finanziaria e di bilancio seria saranno rispettate". 

"Crediamo che l'Italia abbia rispettato sempre le regole di bilancio, e speriamo che continui, c'è l'impegno del nuovo Governo, che è pro-europeo, quindi non vediamo alcun problema su questo", ha detto il presidente dell'Eurogruppo, Mario Centeno, entrando alla riunione dei ministri e rispondendo alle domande dei giornalisti.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia


        Vai al sito: Who's Who