• Conte: "Farò di tutto per evitare la procedura europea. Manovra bis non all'orizzonte"

Conte: "Farò di tutto per evitare la procedura europea. Manovra bis non all'orizzonte"

"Nel 2019 entrate e margini migliori delle stime. Flat tax? E' priorità ma sul mio tavolo non c'è ancora nulla'

"Faro' di tutto per scongiurare la procedura di infrazione" da parte della Commissione Europea, ha detto il premier Giuseppe Conte nel punto stampa al Melia Palace Hotel di Hanoi.

"Il monitoraggio dei nostri conti, in particolare nel 2019, - ha affermato il presidente del consiglio - sta evidenziando delle maggiori entrate tributarie e contributive, e anche non tributarie, rispetto alle stime. Questi ci permette di avere dei margini e di reagire meglio alla congiuntura economica non favorevolissima".

"Non è all'orizzonte una manovra correttiva. Dal monitoraggio dei conti pubblici - dice Conte - effettuato costantemente, emerge come si sta operando una sorta di autocorrezione naturale. Lo spiegheremo bene a Bruxelles, l'obiettivo programmato lo stiamo raggiungendo, conti diversi da quelli prefigurati da Ue". 

"La flat tax è una priorità ma è una riforma complessa, sul mio tavolo non c'è ancora nulla. La Flat tax è un obiettivo di governo e io, anzi, sono molto più ambizioso, io non mi accontento di rimodulare le aliquote, bisogna lavorare a un disegno più organico, a un fisco amico".

"Sullo sblocca cantieri ho preso atto della responsabilità dei parlamentari, ho salutato con grande piacere il fatto che si sia trovata una soluzione", ha detto  ancora. Sul clima, più generale, venutosi a creare tra M5S e Lega dopo la conferenza stampa di lunedì il premier osserva: "E' una disponibilità che deve dipanarsi nel tempo. Ci sono ottime premesse, le saluto con favore, e confido che da queste premesse ci siano tutte le conseguenze positive".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who