Cgia: pressione fiscale in salita nel 2019, verso il 43%

Con Pil meno forte quasi automatico aumento del peso delle tasse

 La revisione al ribasso della crescita "ha messo drammaticamente in luce" non solo il rallentamento della nostra economia e la difficoltà di mantenere in ordine i conti pubblici,ma anche un probabile aumento della pressione fiscale che, per la Cgia,nel 2019 rischia di sfiorare il 43%.La Cgia ricorda che "a dicembre il Mef aveva previsto un +1% del Pil che avrebbe contribuito a far salire di poco la 'pressione' del 2019, al 42,3%.Ora,con un Pil che quasi sicuramente supererà di poco lo zero, il peso fiscale è destinato a salire. Per la portata si dovrà aspettare la trimestrale di cassa. E' probabile che si attesterà poco sotto il 43%.Ciò non vuol dire un aumento delle tasse. Gli unici soggetti economici che subiranno un aumento del carico fiscale saranno banche,assicurazioni e grandi imprese: non è escluso che le prime riversino sui clienti i maggiori costi aumentando le commissioni. Negli ultimi 40 anni la pressione fiscale è salita dell'11%: 31,4% nel 1980,il 2019 forse al 42,3%.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video Economia


    Vai al sito: Who's Who