Spread chiude in rialzo a 313 punti. Milano chiude in calo -0,90%

Sterlina sotto pressione, la Brexit pesa sui mercati

Lo spread tra Btp e Bund chiude in rialzo a 313 punti base, dai 309 della chiusura di ieri, dopo aver toccato un massimo di giornata a 318 punti. Il rendimento del titolo italiano a 10 anni è al 3,48%.

Ancora una giornata negativa per Piazza Affari, che comunque chiude sopra i minimi di seduta facendo di poco peggio delle altre Borse europee: l'indice Ftse Mib ha chiuso in perdita dello 0,90% a 18.905 punti, l'Ftse All share in ribasso dello 0,88% a quota 20.790. Tra i titoli principali, il peggiore è stato Prysmian, in ribasso del 5,1% dopo i conti dei nove mesi, seguito da Moncler e Buzzi (-3,4%), con Leonardo che ha ceduto il 3,2%. Fca ha perso l'1,3% finale mentre, tra le banche, Intesa ha chiuso in calo dell'1,2% e Unicredit di mezzo punto. In ribasso dello 0,8% Tim che non sembra seguire le vicende della scelta del nuovo amministratore delegato, piatta Mediaset (+0,2%), in aumento dell'1,2% Pirelli dopo i conti. Nel paniere a minore capitalizzazione, in calo del 5% finale Carige e anche Mondadori dopo la trimestrale, negativa del 3,7% Mps. In controtendenza Salini Impregilo (+1,7%) dopo i conti e prima dell'ufficializzazione dell'offerta non vincolante per Astaldi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video Economia



Vai al sito: Who's Who