Il manager informale con il maglioncino

Nel 2012 il look con barba. A Balocco la cravatta promessa

L'abito formale Sergio Marchionne non l'ha mai amato. Le foto del manager in giacca e cravatta si contano sulle punta delle dita. Nessun dress code rigoroso neppure per gli appuntamenti ufficiali. Il suo look preferito è quello con il pullover nero, comprato in serie su internet: "ne posseggo trenta", ha spiegato ai cronisti. Nel gennaio del 2012 al Salone di Detroit Marchionne - con i suoi soliti occhiali rotondi alla Harry Potter - si è presentato con la barba lunga e un po' incolta: "una questione di praticità, per risparmiare tempo la mattina. Non la faccio da prima di Natale", ha detto il manager, con una inusuale sciarpa grigia abbinata all'iconico maglioncino.

Dalla 500 alla Jeep, 14 anni di Lingotto - IL VIDEO

Qualche mese dopo, alla presentazione della 500L,l'amministratore delegato di Fca, per anni accanito fumatore, si è fatto vedere con la sigaretta elettronica. Promessa mantenuta a Balocco, il primo giugno, dove per festeggiare l'obiettivo debito zero raggiunto da Fca ha indossato una cravatta blu: "me l'hanno regalata, erano dieci anni che non ne mettevo una", ha detto abbassando la zip del maglione e citando Oscar Wilde 'Una cravatta ben annodata è il primo passo serio nella vita'.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who