Altice punta Charter Comm, pronti 185 miliardi di dollari

Offerta squeeze out per Sfr

Altice, il gruppo telefonico olandese, ha superato la soglia del 95% in Sfr (ne detiene il 95,9%) e a settembre lancerà un'offerta a 34,5 euro per azione con il conseguente 'squeeze out' che porterà al delisting. In Borsa Sfr si allinea al prezzo dell'offerta con un rialzo del 2,96% a 34,4 euro. Altice guadagna lo 0,39% a 20,04 euro. Secondo indiscrezioni di stampa inoltre Altice è ancora interessata allo shopping negli Usa dove è attesa un'ondata di consolidamento nel settore delle tlc via cavo. Il gruppo olandese che fa capo a Patrick Drahi starebbe per fare un'offerta su Charter Communications, secondo il Financial Times sul piatto ci sarebbero 185 miliardi di dollari per il secondo operatore via cavo Usa, con 26 milioni di abbonati. Tra i nodi il finanziamento dell'operazione e la sfida con un altro pretendente, la SoftBank Masayoshi's Son, di cui John Malone, il miliardario soprannominato il "cowboy del cavo" possiede il 21%.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who