Inps, Poste e Banche, tutte le agevolazioni dopo il sisma

Da pagamento pensione a sospensione prestiti e mutui

Inps, Poste e le banche si attivano con diverse misure per sostenere le popolazioni colpite dal nuovo sisma. L'Inps informa che appena sarà possibile l'accesso ai territori colpiti, saranno allestiti Uffici mobili, per agevolare gli assicurati e i pensionati che avessero necessità di ricevere informazioni e presentare domande di prestazioni.

L'istituto ha attivato, in collaborazione con Poste Italiane, il "pagamento in circolarità" di prestazioni pensionistiche e non pensionistiche temporanee ed occasionali, limitatamente a quelle riscosse in contanti agli sportelli. Le Poste hanno attivato la immediata sospensione del pagamento delle rate dei mutui e dei prestiti in corso su esplicita richiesta degli interessati.

Sospensione e attivazione linee credito anche da parte di Bnl che ha esteso alle famiglie e alle imprese di questi territori le misure già recentemente comunicate. Prosegue poi la raccolta fondi da parte delle Bcc che ha raggiunto quota 700mila euro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who