Telecom, Recchi: "Fusione con Orange è fantasia"

"Non c'è niente con Mediaset, non aspettiamo Enel, avanti con piano"

L'ipotesi di una fusione tra Telecom e la francese Orange "è un'operazione solo nella testa dell'amministratore delegato di Orange e non ha trovato nessun riscontro nel nostro Cda. E' una fantasia che richiede un'assunzione di responsabilità da parte di chi continua a parlarne". Arriva così l'ennesima smentita da parte del presidente di Telecom, Giuseppe Recchi, alle dichiarazioni dei giorni scorsi del manager francese.
Poi in merito alle ipotesi di un'alleanza con Mediaset: ''Non c'è niente, non è sul tavolo''. 

Telecom resta aperta a una collaborazione con Enel sulla rete a banda ultralarga ma non starà ferma ad aspettare. "Quali sinergie sono possibili si capirà solo quando il regolatore definirà il quadro e darà parametri di prezzo e accesso per il mercato. Noi non stiamo ad aspettare, andiamo avanti con il nostro piano, il più grande mai fatto, e a fine marzo raggiungeremo i 1.000 comuni". Lo ha ribadito Recchi a margine della presentazione del nuovo ciclo di Lezioni sul Progresso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who