Banche e indennizzi, Cantone: ancora qualche giorno per decreti

Il presidente dell'Anac: più saranno chiari più riusciremo a gestire bene gli arbitrati

"E' in atto un lavoro intenso con il Mef per la scrittura dei decreti" sugli indennizzi ai risparmiatori per il caso banche: "Più saranno chiari più riusciremo a gestire bene gli arbitrati. Quindi penso che se ci prendiamo qualche giorno in più é opportuno". Così Raffaele Cantone, presidente dell'Anac, l'Authority che dovrà gestore gli arbitrati.

Parlando a margine di un incontro ad Unioncamere per la presentazione dell'indice di percezione 2015 della corruzione 'misurato' da Transparency International, il presidente dell'Anac ha in sostanza confermato che ci vorrà ancora qualche giorno per l'approdo dei decreti al Consiglio dei ministri. Un Cdm è in programma domani, ma l'esame dei testi su arbitrati e indennizzi avverrà quasi certamente in una prossima convocazione. "E' in atto un lavoro in progress - ha aggiunto Cantone - ma siamo in una fase molto importante. Mi auguro che al più presto ci sia il decreto che chiarisca chi ha titolo per accedere agli risarcimenti".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who