Fs: Padoan, valorizzare holding è modello più efficiente

Proprietà rete resterà pubblica, separata dalla gestione

 "Il modello di valorizzazione della holding è quello più efficiente, come dimostrato anche da altre realtà consolidate come Enel, Eni e le stesse Poste". Così il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan in audizione alla Camera sulla privatizzazione di Ferrovie, ribadendo che la proprietà della rete rimarrà comunque "pubblica", fermo restando "che esiste una separazione tra proprietà della rete e gestione della rete". "La mia valutazione personale - ha aggiunto Padoan davanti alla commissione Trasporti di Montecitorio - è che è meglio la privatizzazione della holding e non di segmenti perché temo altrimenti si possa verificare un fatto paradossale. Se si privatizza solo l'Alta velocità ci sarebbe l'elevato rischio di fermarsi lì e di perdere una parte dei gioielli di famiglia e perdere l'occasione di portare ai livelli decisamente più alti di quelli attuali gli altri segmenti del trasporto che invece sono parte dell'obiettivo strategico". "Quando penso all'efficientamento dell'impresa - ha spiegato - penso a un processo che può migliorare l'Alta velocità ma che si dedica anche a migliorare altri segmenti meno efficienti, ottenendo risultati tangibili". Investire "nei segmenti poveri" come il trasporto locale, ha aggiunto "è utile in sé perché migliora il servizio ed è funzionale alla privatizzazione perché valorizza l'intero sistema". 

Proprietà rete pubblica, separata da gestione - "L'approvazione del dpcm rappresenta l'avvio formale del processo di cessione parziale del capitale di Ferrovie, prevista in un arco temporale che terrà conto delle condizioni di mercato e del grado di preparazione dell'azienda alla quotazione". Così il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan in audizione alla Camera sulla privatizzazione di Ferrovie, sottolineando che "il tempo necessario dipenderà dall'ottenimento di risultati di efficienza di gestione". "Ribadisco che la proprietà della rete resta pubblica" ma "una cosa è la proprietà e un'altra è la gestione. Non so come sarà il modello di gestione una volta completato il processo, ma in altri casi esteri convivono in modo efficiente proprietà pubblica e gestione non pubblica della rete. Bisognerà valutare le opzioni".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who