Borsa: Atene vola. Bene asta Ctz, spread in discesa

Spread Btp cala fino a 108 punti

Lo spread tra Btp e Bund chiude in calo a 108,2 punti base dai 113 punti della chiusura di ieri, dopo essere scivolato fino a quota 107 aggiornando i minimi da metà maggio 2010. Il rendimento viaggia sui minimi storici all'1,42%. Lo spread tra i decennali di Grecia e Germania termina a 799 punti dai 855 di ieri con il tasso in calo all'8,61%.

Seduta di forti guadagni per la Borsa di Atene nel giorno in cui è stato spedito a Bruxelles il piano di riforme per la Grecia. L'indice Ase Atene è balzato di quasi il 10% (+9,81% a 937,96 punti) in scia alla volata delle principali banche che hanno riportato guadagni a doppia cifra.

Chiusura in rialzo per Piazza Affari. L'indice Ftse Mib ha terminato le contrattazioni in progresso dello 0,84% a 22.149 punti.

Anche l'indice Cac-40 della Borsa di Parigi chiude in rialzo dello 0,5% a 4.886 punti.

La Borsa di Francoforte chiude in rialzo dello 0,67% con l'indice Dax a 11.206 punti.

L'indice Ftse-100 della Borsa di Londra chiude in rialzo dello 0,54% a 6.950 punti, rompendo il massimo storico segnato durante il boom finanziario delle dot-com.

Wall Street vola sulle parole della presidente della Fed Janet Yellen con il Dow Jones e l'indice S&P500 che toccano nuovi record. Il Dow Jones ha infatti superato i 18.200 punti, e guadagna ora lo 0,40% a 18.189,34 punti. L'indice S&P500 ha invece superato i 2.115 punti, attestandosi ora sui 2.113,30 punti (+0,17%). Invariato invece il Nasdaq a 4.960,87 punti.

Tesoro: ok asta Ctz, tasso a minimo storico 0,219% - Il Tesoro ha assegnato tutti i 3 miliardi di euro di Ctz con scadenza 2017 con tassi in discesa al minimo storico dello 0,219% (rapporto di copertura in calo a 1,50 da 1,59 dell'asta di gennaio). Venduti anche Btp indicizzati all'inflazione dell'eurozona con scadenza 2026 per un miliardo con un rendimento medio pari a 0,62%.

Asia tonica con Tokyo, incerti futures avvio Europa  - Mercati azionari asiatici generalmente in rialzo con Tokyo che ha aggiornando i massimi dal 2000 (+0,74%) grazie alle attese di una forte ripresa economica in Giappone e allo yen relativamente debole. Hitachi ha ceduto lo 0,78% a 828 yen nel giorno della formalizzazione dell'acquisizione da Finmeccanica del controllo di AnsaldoBreda e Ansaldo Sts. Tra gli altri listini bene soprattutto Taiwan (+1%), in leggera controtendenza Hong Kong. Incerti i futures sull'avvio delle Borse europee.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who