Giovanni Ferrero, Il cacciatore di luce

Sesto romanzo ad del colosso dolciario

 (ANSA) - TORINO, 23 MAR - GIOVANNI FERRERO, ''IL CACCIATORE DI LUCE'' (RIZZOLI, pp. 321 - 19 euro).
    E' in libreria il sesto romanzo scritto da Giovanni Ferrero, l'imprenditore piemontese amministratore delegato del celeberrimo gruppo dolciario. 'Il cacciatore di luce', edito da Rizzoli, è ambientato nel Sudafrica, il paese dove, nel 2011, è morto improvvisamente il fratello Pietro Ferrero. Arricchisce una collezione inaugurata nel '99 con 'Stelle di tenebra' (Mondadori), 'Il giardino di Adamo' (2003, Mondadori), 'Il Camaleonte' (2005, Mondadori), 'Campo Paradiso' (2007, Rizzoli) e 'Il canto delle farfalle' (2010).
    L'ultima fatica letteraria di Giovanni Ferrero, aperta da una semplice dedica 'Al mio caro papà', Michele Ferrero, il patriarca scomparso l'anno scorso, si svolge a Città del Capo, i protagonisti sono Ernest Hamilton, un "artista solitario" che sulle scogliere "si dedica alla ricerca delle cromie perfette", e la fioraia Serena con "un dono unico, la capacità di esprimere gli stati d'animo attraverso le sue composizioni" ed una grande passione per la pittura.
    L'incontro con la donna, l'ammirazione, il suo talento artistico, ammorbidisce il burbero Hamilton, ma c'è una svolta negativa: Serena diventa sempre più debole e Johnny, amico di lunga data del pittore e medico le diagnostica una leucemia. Ma nella triste vicenda "sembra però allungarsi l'ombra di un colosso farmaceutico disposto a tutto per conquistare il mercato". E nel romanzo irrompe un serial killer che uccide tre donne, trovate in città con "i volti vistosamente imbellettati e delle orchidee nere strette in pugno". Toccherà all'ispettore Santos e a Kay, la giovane e tenace poliziotta, fermare la scia di sangue e fare luce sui tanti misteri. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA