Le meraviglie del mare, sos ecologista in 3d

Con Cousteau dal 17/5 alla scoperta della magi vita negli oceani

 (ANSA) - ROMA, 05 MAG - Le barriere coralline multiformi e variopinte, il minuscolo e appariscente verme "albero di Natale", la spettacolare riproduzione dei calamari, l'imponente e oscura foresta di kelp, il temibile pesce scorpione, e poi le tartarughe che danzano nel rituale di accoppiamento, gli squali martello e i delfini che giocano. Tutti potranno immergersi nelle profondità degli oceani e scoprire i segreti delle creature che li abitano grazie alle coinvolgenti immagini de Le meraviglie del mare, documentario di Jean-Michel Cousteau e Jean-Jacques Mantello, prodotto e narrato da Arnold Schwarzenegger, che sarà al cinema dal 17 maggio con M2 Pictures. Girato tra le isole Fiji e le Bahamas fino al Mar Mediterraneo lungo un percorso di 8mila miglia, il film racconta il viaggio del regista-esploratore Cousteau che, seguendo le orme del celebre padre Jacques, si imbarca con i figli Celine e Fabien per raccontare la bellezza del mondo sommerso dei mari ma anche tutto ciò che li minaccia. Utilizzando nuovi strumenti di ripresa che consentono la ripresa subacquea 3D in risoluzione 4k, slow motion, macro e in motion control, Le meraviglie del mare offre al pubblico un punto di vista privilegiato che azzera le distanze e permette di osservare tutto nei minimi dettagli. Il documentario sembra davvero una "dichiarazione d'amore alla magnificenza dell'oceano", come dice nel film Cousteau. Ma non solo, perché se le immagini conquistano il cuore e gli occhi, la magia che invade lo schermo non offusca di certo il messaggio ecologista, anzi lo rafforza. L'obiettivo è infatti mostrare la perfezione della natura per far comprendere quanto sia importante preservarne il delicato equilibrio: tutti possono e devono fare la propria parte, dai politici con le loro decisioni ai singoli cittadini adottando abitudini sostenibili, responsabili e rispettose. Nel film del resto più volte è indicato l'uomo (e l'inquinamento prodotto dalle sue attività) come principale pericolo per la salute degli oceani e dei suoi abitanti che già ha subito danni: da qui l'urgenza della sensibilizzazione al fine di intervenire al più presto. Il messaggio de Le meraviglie del mare arriva forte e chiaro anche in Italia dove il film viene sostenuto dall'associazione ambientalista Marevivo, dalla Marina militare italiana e da Sky con la campagna Un mare da salvare. Dall'8 al 10 maggio poi sono in programma attività di educazione ambientale con proiezione per le scuole nelle città di Ancona, Roma, Mestre, Livorno e Genova.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA