• VIDEO/ Provaci ancora Prof 7, Veronica Pivetti 'una donna che non rinuncia a passione'

VIDEO/ Provaci ancora Prof 7, Veronica Pivetti 'una donna che non rinuncia a passione'

Da giovedì 14 su Rai1 l'insegnante lettere con passione giallo

   Per la prof Baudino (Veronica Pivetti), la vita è sempre ricca di sorprese, l'amore non conosce limiti, e anche se dovrebbe solo dedicarsi all'insegnamento la passione per l'investigazione non le è mai passata. Ma in questa settima stagione in onda su Rai1 in prima serata da giovedì 14 settembre in prima serata (8 puntate, diretta da Lodovico Gasparini e prodotta da Endemol Shine Italia), le novità, gli stravolgimenti della sua vita a cominciare da quella sentimentale, saranno tanti. La situazione si capovolge per la Prof: ora vive con con il vice questore Gaetano (Paolo Conticini), ed è l'ex marito Renzo (Enzo Decaro) il terzo incomodo. Per la prima volta la Prof si trova ad affrontare una nuova sfida dal punto  professionale: un Istituto Statale per adulti in cui insegna il pomeriggio. A fianco della Pivetti anche Ludovica Gargari (la figlia Livietta) "è convinta che il marito la tradisca, quindi torna a casa della prof con la piccola Cami e la babysitter' e la famiglia si allarga con una serie di complicanze".

   Il direttore di Rai Fiction Eleonora Andreatta tiene a sottolineare: "all'interno della vasta e ricca offerta della fiction Rai i titoli nuovi si alternano con alcuni grandi marchi che si distinguono per la forza dei loro concept e l'affezione che il pubblico ha per i loro protagonisti. Tra questi c'è sicuramente Provaci ancora prof e Veronica Pivetti fa parte del nostro vicinato più familiare ed intimo. Come l'innovazione passa attraverso il varo di storie sempre nuove e diverse, passa anche attraverso la capacità di cambiare all'interno delle serie più amate. Chi non si ripete mai è la nostra prof, una donna che ben incarna la curiosità, la capacità di cambiamento e il ruolo femminile di oggi, con le sue responsabilità in famiglia e sul lavoro, il suo ruolo e la sua fantasia".

In questa settima serie sono gli stessi personaggi principali, ma cambiano i contenuti, il gioco delle relazioni che saprà stupire il pubblico. Attraverso la commedia si racconta il mutamento del paradigma familiare: matrimoni e convivenze, un nuovo sistema di relazioni, allargato e plurale.
"Una serie che ha avuto nelle passate stagioni il gradimento del pubblico forse perchè la protagonista, stupisce sempre, è in movimento, non si ripete, nonostante il concept sia quello. E' una donna esplosiva, ma non una superdonna, fa errori, è molto umana, intuitiva e passionale". La situazione - aggiunge Pivetti per la Baudino - si capovolge ora vive con Gaetano, il terzo incomodo che si trova a osservare la vita dei due innamorati.
 L'uomo continua a provare un sentimento molto forte per Camilla e spera, prima o poi, di riconquistarla scalzando il suo storico rivale. Camilla Baudino è una donna generosa: si occupa della figlia, della nipote Camillina, di Renzo, di Renzito, dei suoi alunni e dell'adorato cane Potti, che resta comunque il suo più grande confidente. E Gaetano, forse inconsapevolmente, è geloso più o meno di tutti. A complicare le cose, anche una proposta di trasferimento e di promozione per il Vice questore. Lui sa che Camilla non si allontanerebbe mai dai suoi affetti. Cosa fare? La carriera o la donna che ama? Ma non finisce qui, a turbare l'idillio d'amore tra Camilla e Gaetano, ci si mette anche l'arrivo di un nuovo e affascinante medico legale, Bianca De Olivares (Valentina Pace), che dovrà lavorare a stretto contatto con il Vice questore.
Gli studenti della Baudino sono adulti che per diverse ragioni, intendono conseguire un diploma di scuola media superiore e che, spesso, hanno alle spalle storie e spaccati di vita anche difficili. Uno di loro, Vasco (Alan Cappelli Goetz), un ragazzo di circa venticinque anni che ha scontato qualche anno di carcere per rapina a mano armata, mostra un interesse per Camilla ben al di là del rapporto alunno-insegnante. Preside del nuovo istituto è una donna, Marta Caroli (Simonetta Solder), una donna che riuscirà a instaurare da subito un buon rapporto con Camilla, sia sul piano professionale che umano. Camilla, inoltre, come se non bastasse, riesce sempre a farsi coinvolgere, anche suo malgrado, in diversi casi gialli e a infilarsi in situazioni più grandi di lei" . La serie è liberamente ispirata ai personaggi creati da Margherita Oggero nei romanzi pubblicati da Arnoldo Mondadori.
 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA