L'intervista ANSA per i 90 anni: "Folle età"

24 marzo spegne 90 candeline, 'sogno tutte le notti Franca viva'

Scrive, recita, dipinge. Dario Fo vive con un'eccezionale energia i suoi novant'anni. "Mi sembra un'età pazza, folle. Ho ancora delle idee da portare avanti e mi indigno" dice all'ANSA il Premio Nobel che il 24 marzo spegnerà 90 candeline, festeggiato, al Piccolo Teatro di Milano, dagli amici di una vita, dai collaboratori, dai giornalisti. Non potrà essere presente, ma ci sarà, la sua Franca, morta nel 2013: "E' un guaio terribile averla perduta e vivere senza di lei. Era parte della mia vita. Non basta la memoria. Sogno tutte le notti Franca e sogno che è viva. Ecco, ho anche delle emozioni. Ne ho scoperto l'importanza" dice Dario e non può più continuare a parlare. Non era nei suoi programmi "arrivare fino a questo punto e mi meraviglia non essere rincoglionito", racconta Fo che il 17 marzo vedrà arrivare in libreria 'Dario e Dio' (Guanda) in cui, sollecitato da Giuseppina Manin, tira le somme della sua lunga esplorazione dei misteri più o meno buffi della fede e della religiosità.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA