Simone Cristicchi, Sanremo mi ha dato nuova energia

Dal 19 maggio in tour con Abbi Cura di me Live, il via da Roma

Dopo anni dedicati al teatro, Simone Cristicchi, complice anche un festival di Sanremo ricco di soddisfazioni con il brano Abbi cura di me che gli è valso il premio per la miglior interpretazione e il premio per la miglior composizione musicale, è tornato a innamorarsi della musica. E dal 19 maggio il cantautore è nuovamente in tour, a sei anni dall'ultima volta, con 'Abbi Cura di me Live'.
"Sanremo ha contribuito tantissimo a questo ritorno, anche se la musica non l'ho mai abbandonata del tutto. La valanga di affetto e gratitudine che mi ha travolto al festival mi ha convinto a rispolverare tutto il mio repertorio, a dargli un nuovo abito, anche a fronte di una maturazione avvenuta proprio in teatro", racconta all'ANSA Cristicchi, vincitore nel 2007 con la toccante Ti regalerò una rosa, aggiungendo poi: "mi sta tornando la voglia di confrontarmi con la forma canzone. Ho ripreso a scrivere e vorrei arrivare a pubblicare un nuovo disco. Per ora ho solo due brani, scritti in 6 anni, ma magari entro l'anno prossimo il nuovo album prenderà forma".
Consapevole di essere fuori dagli schemi imposti dalla discografia per temi affrontati, immagine, attitudine, Cristicchi si definisce un artista "fuori catalogo" e anche il suo spettacolo diventa così "fuori dal tempo". "Abbi cura di me Live è un'isola, anche a livello acustico. Le mie canzoni sono senza tempo. E lo dico con orgoglio, sono felice di essere un pesce fuori d'acqua", afferma sereno, senza paura di affrontare un mondo, soprattutto quello musicale, in continua e veloce evoluzione e trasformazione.
Ovviamente, non poteva essere altrimenti, il teatro non rimarrà chiuso fuori da questa nuova esperienza (oltre agli spettacoli che ha portato in giro, Cristicchi dal 2017 è direttore del Teatro Stabile d'Abruzzo). "C'è nelle atmosfere suggerite dalla scenografia - spiega il cantautore teatrante -: ho creato una scatola che richiama Chagall e il concetto del volare e in qualche modo è una prosecuzione del mio spettacolo Manuale di Volo per uomo. E c'è in alcune incursioni e qualche monologo, ma il live sarà un concerto vero e proprio". Per il debutto di Abbi cura di me Live, Simone Cristicchi ha scelto la sua Roma, "anche se ormai, vivendo ai Castelli Romani, la vivo più da turista e per questo forse riesco ad apprezzarla di più. Però è grazie a Roma e alla gente che la popola che sono nate le mie prime canzoni: osservavo la gente sui bus e in metropolitana, fino ai 25 anni non ho avuto la patente, e inventavo per loro mille vite diverse".
In tutto saranno una quarantina le date fino a fine settembre. Questi i primi appuntamenti confermati: 19 maggio Roma, 30 maggio Trieste, 14 giugno Cesenatico (Fc), 20 giugno Fiesole (Fi), 30 giugno Chamois (Ao), 16 luglio Vigevano (Pv), 20 luglio Scario (Sa), 6 settembre Brescia. Poi, album a parte, altri progetti sono in cantiere. "A novembre presenteremo il documentario Happy-Next, in cui intervisto un'umanità variegata su cosa sia la felicità, e poi continuo a portare i miei spettacoli nei teatri di tutta Italia".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA