Giusy Ferreri, ho riscoperto la mia parte leggera

Dopo successo di Roma-Bangkok, al Festival con Fa Talmente male

Introspettiva e pensierosa, ora anche fresca e solare. E' la nuova Giusy Ferreri che dopo il successo-tormentone dell'estate 2015 Roma-Bangkok con Baby K, torna, dopo le esperienze del 2010 e del 2014, per la terza volta al festival di Sanremo con il brano Fa Talmente Male, scritto da Roberto Casalino sulla musica di Takagi e Ketra (autori anche di Roma-Bangkok) insieme a Paolo Catalano. "E' strano: la mia maturità invece che farmi fare passi in avanti, mi riporta indietro: a vivere con più leggerezza - racconta all'ANSA la cantante -. Ma è una mia caratteristica io faccio tutto al contrario", scherza, sottolineando però come "l'esito straordinario di Roma-Bangkok mi abbia fatto riflettere sui contenuti delle canzoni. I messaggi che arrivano con leggerezza e sobrietà a volte sono più graditi di quelli dai significati più profondi. E' stata un'esperienza stimolante che mi ha completato: ora, insieme alla mia anima più introspettiva, è venuta fuori anche quella più solare e pop. E tutto questo si rispecchia nel nuovo disco Girotondo (in uscita il 3 marzo per Sony Music, ndr): per metà è la vecchia Giusy, per l'altra metà è la nuova. E il Girotondo del titolo (che niente ha a che fare con il movimento di morettiana memoria) è la traduzione del nostro andirivieni quotidiano, ma anche la sintesi di tutti i miei viaggi, la via di mezzo tra l'essere girovaghi e zingari".
E la nuova Giusy - che a Bangkok non è ancora riuscita ad andare - non vuole nascondersi, ed è pronta a metterci la faccia e tutta se stessa. "Poteva essere un'ipotesi andare al festival con Baby K, ma nella realtà non ne abbiamo mai parlato e poi io sento molto l'esigenza di andare da sola, di presentarmi per come sono in questo momento. Per qualcuno è un nuovo inizio, per me è un processo di evoluzione continuo che mi ha fatto arrivare fin qui", spiega l'ex cassiera di supermercato il cui destinò cambiò nel 2008 quando arrivò seconda nella prima edizione di X Factor e la sua vita professionale prese il via. "Al brano sanremese auguro la stessa fortuna di Novembre, di Non ti scordar mai di me - aggiunge Giusy che è presente con una collaborazione anche nell'ultimo disco di Fedez e J-Ax, Comunisti con il rolex -. E a me auguro di fare bella figura, di non subire la pressione e l'emozione che ti mette addosso il palco dell'Ariston. Non so se Fa talmente male è la canzone giusta per Sanremo, però so che è quella giusta per fare da apripista al disco: un mondo passionale e incalzante, vagamente retrò".
Per la serata del giovedì, dedicata alle cover e alla storia della musica italiana, ha scelto Il paradiso di Patty Pravo: "un brano con una bella energia: una coerenza stilistica che si avvicina all'inedito. E poi quando penso al festival penso alle personalità femminili che l'hanno rappresentato. E Patty Pravo è stata una grande protagonista, come Mina, Giuni Russo, Antonella Ruggiero, Mia Martini: vocalità che hanno fatto la differenza". Ad aprile, Giusy Ferreri tornerà live per "Anteprima Live 2017", due concerti a Roma (il 4) e Milano (il 12) dove presenterà il nuovo album e i suoi successi passati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA