Cinema: al via riprese de Il ladro di giorni con Scamarcio

nel cast Massimo Popolizio, regia Guido Lombardi

      Salvo (Augusto Zazzaro) ha circa 5 anni quando suo padre Vincenzo (Riccardo Scamarcio) scompare, portato via da due carabinieri. Alcuni anni dopo, una volta uscito di prigione, Vincenzo torna a riprendersi suo figlio che nel frattempo è andato a vivere in Trentino dagli zii. Padre e figlio quasi non si riconoscono, e, come due estranei, si mettono in macchina verso il sud d'Italia, dove Vincenzo ha una missione da compiere. Sarà il tempo del viaggio a metterli di fronte alla verità del loro rapporto e di cosa sono l'uno per l'altro. 

  Al via le riprese del film "Il ladro di giorni", per la regia di Guido Lombardi, già vincitore nel 2011 del Leone del futuro - Premio Venezia opera prima 'Luigi De Laurentiis' con Là-bas - Educazione criminale. Nel cast, accanto a Riccardo Scamarcio nel ruolo del protagonista, Massimo Popolizio e il piccolo Augusto Zazzaro al suo debutto per un lungometraggio.

Scritto da Guido Lombardi, Luca De Benedittis e Marco Gianfreda, il film è l'adattamento di una sceneggiatura che ha ricevuto nel 2007 il "Premio Solinas - Storie per il cinema".
"Il ladro di giorni", film on-the-road lungo tutta la penisola - dal Trentino (Trento e Riva del Garda) attraverso il Cilento (Marina di Camerota) e fino alla Puglia (Bari e Gravina) - è prodotto da Nicola Giuliano, Francesca Cima e Carlotta Calori per Indigo Film e da Gaetano Di Vaio per Bronx Film con il sostegno di Film Commission Regione Campania, Apulia Film Commission e il supporto di Trentino Film Commission.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA