Osanna direttore del Parco di Pompei, Quilici dell'Appia Antica

Le decisioni del Mibac, per il primo si tratta di una conferma

Chiuse le selezioni e ultimati i colloqui, il Mibac ha sciolto le riserve sulle nomine dei direttori del parco archeologico di Pompei e di quello dell'Appia Antica. Per il sito di Pompei, la scelta del ministro per i beni e le attività culturali Alberto Bonisoli è ricaduta sull'archeologo Massimo Osanna. Per il parco archeologico dell'Appia Antica il Direttore generale Musei Antonio Lampis ha indicato l'architetto Simone Quilici.

Per Osanna si tratta di una conferma dato che era alla guida del Parco Archeologico di Pompei dal 4 gennaio 2016. Dal 2014 al 2016 ha ricoperto l'incarico di Soprintendente Speciale delle aree archeologiche di Pompei, Ercolano e Stabia. Dal 2015 è professore ordinario di Archeologia classica all'Università Federico II di Napoli. Autore di numerosissime pubblicazioni, Osanna aveva cominciato la carriera nella sua Basilicata, dove aveva, tra le altre cose, ricoperto l'incarico di direttore della Scuola di Specializzazione in Archeologia dell'Università degli studi della Basilicata.

L'architetto romano Simone Quilici, 49 anni, è dal 2013 dirigente della Regione Lazio all'Area Valorizzazione del Patrimonio Culturale della Direzione Cultura e Politiche Giovanili. Ha approfondito le problematiche del Parco dell'Appia Antica sin dai suoi studi con una tesi di laurea e un successivo Dottorato di Ricerca sull'argomento. Ha fatto parte, nel 2017, del gruppo di lavoro inter-istituzionale Mibac-Regioni per la candidatura Unesco della Via Francigena.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA