• >>>ANSA/ Revenant sbanca nominations Oscar, Italia con Morricone

>>>ANSA/ Revenant sbanca nominations Oscar, Italia con Morricone

Sorpresa Mad Max. Gara tra giganti per miglior attore.

(di Andrea Carugati) (ANSA) - LOS ANGELES, 14 GEN - La corsa all'Oscar è finalmente cominciata e come previsto a sbancare il botteghino delle nominations annunciate oggi dall'Academy è stato Revenant- Redivivo il film di Inarritu, interpretato da DiCaprio che si presenta come favorito per la vittoria finale con ben dodici nomination, tra cui tutte le categorie più importanti.
    Subito dietro, a sorpresa c'e' Mad Max, con dieci nomination, seguito da The Martian, di Ridley Scott con sette nomination.
    Fermi a sei invece Il ponte delle spie, Carol e Spotlight.
    Cinque le candidature rispettivamente per La grande scommessa e Star Wars.
    Gloria anche per l'Italia con la nomination a Ennio Morricone, che dopo avere vinto il Golden Globe per la colonna sonora di Hateful Eight, il film di Tarantino, si candida come favorito anche agli Oscar. Proprio la musica ha regalato all'Italia la ''seconda'' nomination di oggi, grazie a David Lang, nominato per Simple Song #3, parte della colonna sonora di Youth, il film in inglese di Paolo Sorrentino.
    Si annuncia gara tra giganti quella per il migliore attore protagonista, che vede Leonardo DiCaprio in corsa con Bryan Cranston (Trumbo), Matt Damon (The Martian), Michael Fassbender (Jobs) e Eddie Redmayne, vincitore lo scorso anno e nominato per The Danish Girl. Nella categoria dei migliori attori non protagonisti spicca il nome di Sylvester Stallone, che con Creed è il favorito alla vittoria, anche se la concorrenza non manca: nominati infatti anche Christian Bale, per The Big Short, Tom Hardy per Revenant-Redivivo, Mark Ruffalo per Spotlight e Mark Rylance per Il ponte delle spie. Competizione ad altissimo livello anche per quanto riguarda le attrici protagoniste che oltre alla solita Cate Blanchett (Carol) vede anche le nomination per Brie Larson (Room), Charlotte Rampling (45 anni), Saoirse Ronan (Brooklin) e per Joy Jennifer Lawrence l'attrice più giovane ad avere mai ricevuto quattro nominations. Tra le non protagoniste torna alla nomination Kate Winslet (Jobs) che dovrà vedersela con Rooney Mara (Carol), Rachel McAdams (Spotlight), Alicia Vikander (The Danish Girl) e la poliedrica Jennifer Jason Leight, per la sua performance in Hateful Eight, di Tarantino, escluso però dalla corsa per migliore regia, che vede invece protagonisti Tom McCarty, con Spotlight, Alejandro Inarritu, per Revenant-Redivivo, George Miller, per Mad Max, Lenny Abrahamson per Toom e Adam McKay per La grande scommessa. Come lo scorso anno, nonostante la possibilità di nominare nove film come 'migliore' i membri dell'Academy si sono limitati a otto pellicole, tra cui La grande scommessa, Il ponte delle spie, Brooklyn, Mad Max, The Martian, Revenant-Redivivo, Room e Spotlight. Assente Non essere cattivo, già escluso in fase di preselezione, l'Oscar per il migliore film straniero andrà a uno di questi film: Embrace the Serpent, colombiano, Son of Saul, ungherese, Theeb, giordano, A War, danese e il francese Mustang.
    Per il migliore film d'animazione il favorito resta Inside Out, della Pixar, che è stato nominato con Anomalisa, Boy and the World, Shaun the sheep movie e When Marnie was there.
    La ottantottesima edizione della cerimonia di premiazione degli Oscar si svolgerà a Hollywood il 28 febbraio e verrà condotta da Chris Rock.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA