Liliana Segre: 'Incontrare Matteo Salvini? Porta aperta'

Senatrice, 'Se lui mi vuole incontrare perché no?'

Matteo Salvini "lo incontrerò, certo, perché non dovrei? Se lui mi vuole incontrare perché no?". Lo ha detto la senatrice a vita, Liliana Segre, arrivando all'incontro 'L'etica della responsabilità: dalla memoria all'universalità dei diritti', organizzato dal Municipio 6 del Comune di Milano con il liceo statale Marconi e l'associazione 'Figli della Shoah'.

"Se io non odio, perché non dovrei aprire la porta?", ha risposto la senatrice a chi le ha ricordato le recenti polemiche con il centrodestra sulla commissione.

In una intervista al 'Corriere della sera' a chi gli chiedeva se avesse qualcosa da dire a Balotelli, vittima di cori razzisti nella partita con il Verona, Salvini aveva detto: 'Se devo incontrare qualcuno penso a Liliana Segre'. Una persona, ha detto, che: 'merita tutto il mio rispetto e le chiederò quanto prima un incontro'.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA