Travolto e ucciso da un'auto pirata, fermato investitore

È un polacco ed è risultato positivo all'alcol test. È stato denunciato per omicidio stradale. È accaduto nel Casertano

Un uomo di 34 anni è stato investito e ucciso da un'auto di grossa cilindrata condotta da una persona che non ha prestato soccorso e che, tuttavia, è stata rintracciata e fermata dai carabinieri. È accaduto in località Pinetamare a Castel Volturno, nel Casertano. L'autovettura, con targa polacca, avrebbe sbandato per l'alta velocità. I soccorsi sono stati immediati.

Si chiamava Giorgio Galiero il 34enne investito e ucciso. L'uomo alla guida della vettura, un ucraino di 37enne, Girniak M., non si era fermato a prestare i soccorsi ed è stato fermato dai carabinieri nella notte; gli è stato riscontrato un tasso alcolemico superiore a quello previsto dalla legge. Secondo quanto accertato dai militari della Compagnia di Mondragone, l'uomo ha superato ad alta velocità due automobili per poi investire Galiero che stava attraversando. 

Subito dopo l'incidente, alcune testimonianze e anche la presenza di bambini sul luogo dell'investimento, avevano fatto ritenere che con il 34enne vi fosse anche il figlio di sei anni, ma il piccolo - rilevano i carabinieri - era a casa con la madre. Sembra che il 34enne stesse andando in un vicino pub per acquistare panini per il figlio e la famiglia. I militari, coordinati dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere, hanno fermato Girniak M., di 37 anni, domiciliato a Licola, nel Napoletano, ritenuto responsabile di omicidio stradale ed omissione di soccorso.

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA