• Incidente su piattaforma petrolifera ad Ancona, un morto e 2 feriti

Incidente su piattaforma petrolifera ad Ancona, un morto e 2 feriti

Localizzato il corpo dell'operatore della gru a 70 metri di profondità, ancora nella cabina. Sono in corso le operazioni di recupero. La gru è precipitata in mare colpendo un'imbarcazione con 2 operai

E' stato localizzato il corpo del dipendente Eni disperso nell'incidente della piattaforma Eni "Barbara F." 32 miglia al largo di Ancona in acque internazionali. I sommozzatori dei vigili del fuoco lo hanno individuato ancora nella cabina della gru, caduta in acqua per un cedimento strutturale. La cabina è sommersa a 70 mt di profondità: sono in corso  le operazioni per il recupero. L'incidente ha causato anche il ferimento di due operai. La gru avrebbe avuto un cedimento strutturale facendo finire in mare l'operaio che la manovrava. In una nota l'Eni precisa che la gru che stava effettuando delle operazioni di carico si sarebbe staccata dalla struttura finendo in mare. "Nella caduta, la gru ha colpito il supply vessel ferendo due persone a bordo dell'imbarcazione".

L'operaio che si trovava nella cabina di comando della gru sulla piattaforma Eni "Barbara F."  è un dipendente Eni di 63 anni. Lo rende noto la Capitaneria di porto di Ancona. Sul posto sono presenti motovedette della Guardia Costiera partite dal porto di Ancona e una squadra di sommozzatori dei Vigili del Fuoco, coordinati dalla Sala Operativa della Guardia Costiera di Ancona e un elicottero del''Aeronautica militare.

 

 

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA