• Marina Abramovic aggredita a Firenze, colpita in testa con una tela

Marina Abramovic aggredita a Firenze, colpita in testa con una tela

Artista sta bene ma è scossa, aggredita da un uomo mentre usciva da Palazzo Strozzi dove è in corso una sua mostra antologica. L'aggressore è stato fermato

Marina Abramovic aggredita: un uomo ha tirato un quadro di carta in testa all'artista mentre usciva da Palazzo Strozzi, a Firenze, dove è in corso una sua mostra antologica. L'artista sta bene e non avrebbe riportato ferite perché è stata colpita da un materiale leggero: la tela di carta si è sfondata.

IL VIDEO

Subito fermato dai presenti l'aggressore, consegnato alla polizia. E' un 51enne della Repubblica Ceca. La stessa Abramovic, visibilmente scossa, ha chiesto il motivo del gesto all'uomo, il quale è rimasto in silenzio e non le ha dato spiegazioni.

Il quadro raffigura un ritratto della Abramovic, sembra fatto dallo stesso aggressore. Marina Abramovic è stata avvicinata verso le 13 mentre camminava uscendo da Palazzo Strozzi dove è in corso la rassegna antologica a lei dedicata 'The cleaner'. L'uomo le ha tirato in testa un quadro su tela di carta, che si è sfondato nell'urto.

Secondo primi accertamenti di polizia il 51enne è lo stesso che l'11 gennaio 2018 imbrattò con vernice una statua di Urs Fischer in piazza della Signoria a Firenze: quella volta ai vigili urbani disse di essere lui il vero Fischer.

'Credevo a dono,invece ha colpito'  - "Tra la folla c'era un uomo che portava con sé un dipinto raffigurante il mio volto in modo distorto. Si è avvicinato guardandomi negli occhi e gli ho sorriso pensando che fosse un regalo per me. In una frazione di secondo ho visto la sua espressione cambiare e diventare violenta, venendo verso di me molto velocemente e con forza. I pericoli arrivano sempre molto rapidamente, come la morte stessa. Tutto a un tratto mi ha colpita, non l'ho visto subito". Così Marina Abramovic sull'aggressione subita a Firenze.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA