• M5S: Caiata show, "a me l'affetto della gente, loro senza scrupoli"

M5S: Caiata show, "a me l'affetto della gente, loro senza scrupoli"

Striscione allo stadio durante gara e in trionfo sotto la curva

"Io sono candidato, corro, sarò eletto o non sarò eletto, la gente mi voterà o non mi voterà: questo non mi importa perché in questi due giorni io ha avuto qualcosa di più importante dell'elezione e del Parlamento. Ho avuto l'affetto della gente di Potenza e se sarò eletto mi batterò per questa gente come un leone (simbolo della squadra e della città)". Lo ha detto Salvatore Caiata nella sala stampa dello stadio Viviani di Potenza: è stata una dichiarazione, che sta già diventando virale sui social, e che ai presenti è sembrata essere una vera e propria esplosione di "liberazione" dallo stress degli ultimi due giorni. "Caiata - che ha seguito la partita in panchina, ma entrando in campo per festeggiare i tre gol - è stato più volte applaudito e alla fine, insieme alla squadra è corso sotto la curva Ovest per ricevere il "virtuale" abbraccio della parte più calda del tifo rossoblù. E in sala stampa, dove, oltre ai giornalisti c'erano anche alcuni supporter e diversi uomini della società e dello staff tecnico, il presidente del Potenza ha ricevuto nuovi applausi e urla di sostegno "ad andare avanti" sia nel calcio sia nella politica.

"Caiata-show" allo stadio Viviani di Potenza, con il presidente del Potenza prima commosso per una premiazione e per il sostegno dei tifosi, esplicitato in uno striscione, e poi in trionfo sotto la curva. E a fine partita - vinta 3-0 contro l'Aversa Normanna - c'è stato il suo sfogo, sbattendo i pugni sul tavolo della sala stampa: "Quello che mi è successo negli ultimi due giorni poteva sembrare una cosa che può devastare la vita di una persona perbene, fatta da gente senza scrupoli che non sa più cos'è l'umanità: distruggere una persona solo per fare un 'calcolino'. A fronte di questa disumanità, una città, Potenza, e tutti i lucani mi hanno dato un affetto sconfinato. E questo - ha alzato i toni - non me lo può togliere nessuno, e questo, loro, quegli altri, non lo avranno mai perché non fanno parte di questa gente, della gente che sta con la gente. Oggi è andato in onda una cosa che molti non ricordano più di avere o non sanno che valore ha: il cuore, il cuore rossoblù", i colori della città e della squadra di calcio del Potenza, primo in classifica nel girone H della serie D.

''In questa regione di cecchini ci hai resi orgogliosi di essere potentini. Onore a te, Salvatore'. È lo striscione che i tifosi del Potenza calcio hanno esposto a sostegno di Salvatore Caiata, candidato alla Camera con il M5s ed espulso dal Movimento dopo la notizia del suo coinvolgimento, con l'accusa di riciclaggio, in un'inchiesta della Procura di Siena.
    Allo stadio Viviani, il Potenza (primo in classifica nel girone H della serie D) ha sconfitto per 3-0 l'Aversa Normanna.
    Caiata ha assistito al match in panchina, è stato più volte applaudito dal pubblico presente e a fine partita, in trionfo con la sua squadra, è andato a ricevere il "virtuale" abbraccio della curva Ovest, dove c'è la parte più calda dei tifosi rossoblù.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA