• Migranti, monito di Papa Francesco ai politici: "Fomentare la paura seminano violenza e discriminazione razziale"

Migranti, monito di Papa Francesco ai politici: "Fomentare la paura seminano violenza e discriminazione razziale"

"Governanti siano prudenti e responsabili"

 "Praticando la virtù della prudenza, i governanti sapranno accogliere, promuovere, proteggere e integrare, stabilendo misure pratiche, 'nei limiti consentiti dal bene comune rettamente inteso'". Così il Papa nel Messaggio per la Giornata della Pace, su migranti e rifugiati. "Hanno una precisa responsabilità verso le proprie comunità, delle quali devono assicurare i giusti diritti e lo sviluppo armonico, per non essere come il costruttore stolto che fece male i calcoli e non riuscì a completare la torre che aveva cominciato a edificare". 

In molti Paesi "si è largamente diffusa una retorica che enfatizza i rischi per la sicurezza nazionale o l'onere dell'accoglienza dei nuovi arrivati, disprezzando così la dignità umana che si deve riconoscere a tutti, in quanto figli di Dio. Quanti fomentano la paura nei confronti dei migranti, magari a fini politici, anziché costruire la pace, seminano violenza, discriminazione razziale e xenofobia, che sono fonte di grande preoccupazione per tutti coloro che hanno a cuore la tutela di ogni essere umano".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA