• Terremoto e neve, morto anche il secondo disperso nel Teramano

Terremoto e neve, morto anche il secondo disperso nel Teramano

Trenta lievi scosse nella notte, 3.1 nell'Aquilano

"Le vittime sono 5 collegate al maltempo e due accertate all'hotel Rigopiano". E' quanto ha detto il Capo del Dipartimento di Protezione, Fabrizio Curcio, parlando dalla Dicomac di Rieti. 

Sono entrambi morti padre e figlio dispersi a Poggio Umbricchio di Crognaleto: dopo il recupero questa mattina, da parte dei vigili del fuoco, del corpo di Mattia Marinelli, 23 anni, poco dopo le 14 è stato ritrovato anche il corpo del padre Claudio Marinelli, 50 anni. Era a poca distanza da quello del figlio, in una piccola scarpata piena di neve ghiacciata, oltre il ciglio della strada comunale, a circa due chilometri dalla frazione di Crognaleto, da dove i due si erano allontanati per cercare viveri, senza poi fare ritorno a casa. 

La loro macchina era stata ritrovata qualche ora fa, lasciata lungo la strada forse perché in panne. Le salme sono state composte all'obitorio dell'ospedale Mazzini di Teramo, a disposizione in attesa di una decisione della magistratura.

E' stato trovato anche il cadavere dell'uomo disperso a Ortolano, frazione di Campotosto (L'Aquila), dopo essere stato travolto da una slavina a seguito del terremoto. 

IL PUNTO DELLA PROTEZIONE CIVILE

Intanto proseguono le scosse: sono state circa 30 (considerando solo quelle di magnitudo non inferiore a 2) registrate da mezzanotte alle 5 nel Centro Italia, la più forte delle quali di magnitudo 3.1 all'1:09 con epicentro a Capitignano (L'Aquila). Non si segnalano al momento nuovi crolli. Ieri nello stesso arco di tempo le scosse erano state circa 65, due delle quali di magnitudo 3.5.

Ad Amatrice il sorteggio delle 'casette' - E' iniziato da pochi minuti al Coi di Amatrice il sorteggio per l'assegnazione delle prime 25 soluzioni abitative di emergenza allestite a Campo Lazio per accogliere le famiglie sfollate dal sisma del 24 agosto scorso. Le domande pervenute al Comune, per questo primo lotto di 'casette', sono complessivamente 31.

Terremoto: raggiunto dopo 3 giorni allevatore Acquasanta - Da tre giorni isolato dalla neve, senza luce e riscaldamento, fra le sue mucche che, al gelo, stanno morendo. Un allevatore di 25 anni è stato raggiunto in queste ore da un mezzo speciale dell' Esercito a Case Cagnano di Acquasanta Terme, dove era rimasto per accudire i suoi animali. ''Lui sta bene - dice all'ANSA il sindaco Sante Stangoni - ma gli animali muoiono, e abbiamo ancora diverse frazioni senza corrente elettrica, San Gregorio, Agore, Piandelloro". "È durissima".

IL PUNTO DELLA PROTEZIONE CIVILE 

 

LA DIRETTA DELLA PROTEZIONE CIVILE SUI LUOGHI COLPITI

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA