• Il miracolo del condom super sottile dalla vegetazione australiana

Il miracolo del condom super sottile dalla vegetazione australiana

Come un capello ma indistruttibili

Dalla 'spinifex', la vegetazione nativa australiana, arriveranno i condom del futuro: super sottili ma resistenti. Alcuni ricercatori dell'Università del Queensland hanno sviluppato un metodo per estrarre nanocellulosa da utilizzare come additivo nella produzione di lattice.

Grazie alle fibre della spinifex, spiegano gli scienziati, si riesce a migliorare il lattice in modo da ottenere condom sottili come un capello umano senza alcuna perdita di resistenza. I ricercatori hanno lavorato insieme agli aborigeni Indjalandji-Dhidhanu della regione del Camooweal.

"La cosa grandiosa delle nostre nanocellulose è che sono un nano-additivo flessibile, che ci permette di ottenere una membrana più forte e più sottile che sia anche morbida e flessibile, il che equivale al Santo Graal della gomma naturale", afferma il professore Darren Martin.

Il lattice così ottenuto è stato testato su una linea di preparazione commerciale negli Stati Uniti con i test cui vengono sottoposti i campioni per i preservativi che ne misurano diverse caratteristiche. In media, sottolinea Martin, il lattice "migliorato" ha registrato un aumento delle prestazioni del 20% per quanto riguarda la pressione e del 40% per il volume rispetto ai campioni di controllo di lattice commerciale. "Con ulteriori affinamenti pensiamo di poter realizzare un condom di lattice del 30% più sottile e riuscire ancora a superare gli standard", aggiunge Martin.

Lo stesso materiale potrebbe avere anche altri impieghi, ad esempio per produrre guanti di lattice ugualmente sottilissimi, ma resistenti, in grado di restituire più sensibilità possibile alle mani di chirurghi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA