• Le prime vittime di 'Scherzi a Parte': Paolo Brosio, Antonio Razzi e Amadeus. Ascolti e social volano

Le prime vittime di 'Scherzi a Parte': Paolo Brosio, Antonio Razzi e Amadeus. Ascolti e social volano

Debutto boom con quasi 6 milioni e mezzo di telespettatori

Antoio Razzi, Paolo Brosio e Amadeus le prime vittime di Scherzi a Parte fanno volare ascolti e discussioni sui social network.

Brosio vittima con una finta telefonata di Papa Francesco: la sua reazione fa "impazzire" il web, tanto che #scherziaparte è l'hashtag in cima agli argomenti di discussione su Twitter in Italia (insieme a "#LeIenePresentanoScherziAParte" e "Brosio") a diverse ore dalla messa in onda della puntata. Paolo Brosio è fra le chiavi di ricerca più gettonate su Google.

IL VIDEO DELLO SCHERZO A PAOLO BROSIO

 

La commozione del conduttore tv - noto per la sua forte conversione alla fede cattolica - e la sua disperazione quando scopre di aver parlato con un imitatore del pontefice e sui social network i telespettatori si scatenano, alcuni arrivano perfino a citare l'account verificato di Papa Francesco chiedendogli di telefonare a Brosio.

 

IL VIDEO DELLO SCHERZO AD ANTONIO RAZZI

 

Ieri in prima serata Canale 5 ha proposto la prima delle due puntate di "Le Iene presentano Scherzi a Parte" (la seconda puntata andrà in onda lunedì 19 gennaio). Il programma è tornato in una versione rivoluzionata con al timone Le Iene, gruppo storico di Davide Parenti, e Paolo Bonolis. In questa edizione, ogni singolo aspetto degli scherzi viene mostrato senza alcun filtro, inclusi gli imprevisti incontrati durante il percorso. I telespettatori per la prima volta vedranno tutte le fasi della realizzazione degli scherzi: ideazione, accordi con i complici, sopralluoghi, attrezzature impiegate. Le vittime sono state osservate per giorni o addirittura per mesi. La sceneggiatura di ogni scherzo è cucita alla perfezione sulle loro peculiarità: debolezze, lati del carattere, abitudini.

Debutto boom in termini di ascolti: "Le Iene presentano Scherzi a parte" ha totalizzato 6 milioni 478 mila spettatori e il 26.97% di share. Il programma condotto da Paolo Bonolis - segnala Mediaset - ha raggiunto picchi del 37.79% e di 8.134.0000 telespettatori. Su Rai1 la fiction in prima visione Ragion di Stato con Luca Argentero ha registrato 3 milioni 414 mila spettatori (12.34%). Canale 5 vince il prime time (6 milioni 617 mila spettatori e il 22.68% di share), la seconda serata (3 milioni 210 mila spettatori e il 25.06%) e l'intera giornata (2 milioni 327 mila e 20.59%). Rai 1 ottiene 4 milioni 871 (16.69%) in prima serata, 1 milione 231 mila (9.61%) in seconda, 1 milione 837 mila (16.25%) nelle 24 ore. Nell'access prime time Affari tuoi ha segnato 6 milioni 681 mila spettatori e uno share del 22.75%, Striscia la Notizia 6 milioni 544 mila spettatori e uno share del 22.13%. La serata televisiva preveda anche su Italia 1 Shooter, che ha raccolto 1 milione 935 mila spettatori (7.4%) e su Rai2 la seconda stagione di Boss in Incognito che è stata vista da 2 milioni 193 mila spettatori (7.6%). Su Rai3 c'era Ulisse - Il Piacere della Scoperta, che è stato seguito da 2 milioni 168 mila spettatori (7.75%). Su Rete 4 941 mila spettatori (4.04%) per Quinta Colonna, mentre su La7 il talk PiazzaPulita ha raccolto 791 mila spettatori (3.49%).

Per l'informazione ieri il Tg1 delle 20 ha totalizzato 6 milioni 631 mila spettatori pari al 24.75%, mentre alla stessa ora il Tg5 e' stato seguito da 5 milioni 467 mila spettatori con il 20.17%. Il TgLa7 si attesta a 1 milione 538 mila spettatori pari al 5.70%. Vittoria di Mediaset in prima serata con 11 milioni 226 mila spettatori (38.48%), in seconda serata con 5 milioni 714 mila (44.61%) e nell'intera giornata con 4 milioni 150 mila (36.72%). La Rai raggiunge 10 milioni 746 mila spettatori (36.83%) in prime time, 3 milioni 287 mila (25.66%) in seconda serata e 4 milioni 147 mila (36.69%) nell'intera giornata.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA