Ambasciatore, S. Benedetto sia guida

Da Polonia si rivolge politici e invita visitare Norcia

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 2 MAR - "Il messaggio di San Benedetto dovrebbe essere da guida per tutti i politici d'Europa e foriero di unità e pace di cui abbiamo tanto bisogno": a dirlo è stato l'ambasciatore italiano in Polonia, Aldo Amati, durante il ricevimento presso il municipio di Cracovia per le delegazioni di Norcia, Subiaco e Cassino al seguito della fiaccola benedettina. Il diplomatico ha poi invitato a visitare le tre città ed in particolare Norcia, colpita dal sisma. E dalla città polacca arriva anche il richiamo all'Europa del sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, che - ha riferito il Comune - ha ripreso la Regola di San Benedetto. "Sentiamo forte - ha detto - il dovere di rilanciare il carico di valori di identità e di pace che rappresentiamo come comunità, fortemente legate alla vita e alla storia del nostro santo". "La regola benedettina - ha aggiunto Alemanno - ha valicato i confini nazionali ed internazionali ed è riconosciuta come sinonimo di pace, identità e cultura e questi sono i messaggi che con emozione e responsabilità ogni anno portiamo in ogni Paese d'Europa. Vogliamo continuare a sperare che i valori di pace, di unità, di identità culturale che San Benedetto e i suoi monaci hanno portato ovunque, possano presto divenire quel faro verso cui tutti i popoli europei possano guardare per sentirsi uniti verso un'unica bandiera". Alla cerimonia erano presenti anche l'onorevole Anna Maria Anders, figlia del generale polacco che ha combattuto nella seconda guerra mondiale a Cassino e attuale ministro plenipotenziario del Governo, Katarzyna Likus, Console onorario d'Italia a Cracovia, e Marzena Paszkot delegata del sindaco di Cracovia. La visita in Polonia delle tre delegazioni prosegue oggi con la visita ad Auschwitz dove, per la prima volta, entrerà la fiaccola benedettina. Domani pomeriggio è invece in programma la visita al monastero di Tyniec dove saranno offerte le lampade ai monasteri benedettini polacchi che potranno così disporre della "luce di Benedetto". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA