Sindaco, bene premier in zone terremoto

Disposto ospitare Cdm, sindaci in trincea in attesa ricostruire

(ANSA) - CAMERINO (MACERATA), 5 GIU - "Soddisfazione per la considerazione avuta" nelle prime parole in Senato del neo premier Giuseppe Conte, che dedicherà la sua prima uscita pubblica alle zone terremotate, ma anche attesa di "fatti" dopo "tante parole ascoltate e dopo tante cose non viste". Il sindaco di Camerino Gianluca Pasqui aveva chiesto in una lettera al Presidente del Consiglio di riunire il Consiglio dei ministri nella zona del 'cratere', dicendosi disponibile ad accoglierlo nella città che ha la zona rossa più grande. Dopo le parole di Conte si dice "felicissimo", e ribadisce l'auspicio di accogliere un Cdm o di "vedere tutta la squadra di ministri sui territori terremotati". "Dopo due anni di grandi difficoltà, burocrazia incredibilmente limitativa - osserva Pasqui - per il percorso di ricostruzione che dovrà iniziare, visto che ad oggi siamo in piena emergenza e non esiste ricostruzione, ritengo che per dare coraggio ai cittadini e a chi da due anni è in trincea, c'è bisogno di una presenza reale con atto istituzionale come può essere un Cdm". Il sindaco si è detto "convinto ormai che questo sia un Governo che accoglierà con reale credo tutte le necessità del nostro territorio e dei nostri cittadini". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: