Vescovo Camerino,2020 sia anno rinascita

Bene stanziamenti ma "superare passaggi superflui burocrazia"

(ANSA) - CAMERINO (MACERATA), 7 GEN - "L'anno appena iniziato sia quello della rinascita e della ripresa sociale ed economica di queste zone, superata la fase dell'emergenza ci si orienti, ora, a quella della ricostruzione". E' l'augurio e il monito che il vescovo della diocesi di Camerino-San Severino Marche, mons. Francesco Massara, rivolge, attraverso l'ANSA, alle popolazioni terremotate per il 2020 e a chi è deputato al recupero del Centro Italia distrutto dagli eventi sismici del 2016. "L'inizio di un nuovo anno - aggiunge - alimenta sempre speranza e fiducia, mi auguro che si possa guardare il futuro con una prospettiva di ottimismo e di impegno. Ma in modo particolare - sottolinea il prelato - mi auspico che i giorni del nuovo anno possano essere la palestra nella quale ciascuno di noi si impegna a edificare la civiltà dell'amore, il bene comune, la salvaguardia dell'ambiente". Mons. Massara invita le istituzioni a "continuare a fare presto e bene, per superare i passaggi superflui della burocrazia". Nel dettaglio della ricostruzione, secondo il vescovo "bisogna prendere atto con la giusta soddisfazione delle iniziative assunte dalle autorità amministrative locali e regionali, come pure dei considerevoli stanziamenti decisi dal Governo italiano per venire incontro alle urgenti necessità del territorio dopo il sisma, ma è necessario continuare a fare presto e bene, per superare i passaggi superflui della burocrazia. Contro la quale - sottolinea - spesso si infrangono aspettative e sogni della povera gente che in questi anni ha perso tutto ed è per questo che è necessario fare presto, occorre dare alle persone le risposte che si attendono". Sull'Epifania salutata ieri, il vescovo evidenzia: "Ci ricorda che nella fede siamo sempre un popolo in cammino e costantemente orientati alla ricerca del bene e dell'amore che dà senso alla nostra vita". "L'esperienza dei Magi - conclude - ci esorta a non stare fermi anche quando le difficoltà sono grandi, ma a cercare il senso delle cose, a scrutare con passione il grande mistero della vita".
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA