Parco Sibillini, presidenza a Spaterna

Deputata M5s, su docente Unicam intesa ministero-Marche-Umbria

(ANSA) - ANCONA, 24 SET - "Per la nomina alla presidenza del parco nazionale dei Monti Sibillini tra molti curricula esaminati è emerso per prestigio e completezza quello del prof. Andrea Spaterna, veterinario che da anni insegna come professore ordinario all'Università di Camerino". Lo fa sapere in una nota Patrizia Terzoni, vicepresidente della Commissione Ambiente della Camera e relatrice di maggioranza per la fase di rilascio del parere della Commissione previsto dalla legge. "Sono quindi molto contenta di essere relatrice in commissione ambiente per l'esame della sua candidatura proposta dal Ministro dell'Ambiente Costa - aggiunge - Sul nome del prof. Spaterna il ministero ha ottenuto l'intesa con le regioni Umbria e Marche". "I parchi nazionali - osserva Terzoni - sono tasselli fondamentali per la corretta gestione del territorio. L'Appennino ospita specie ed habitat di rilievo continentale, a volte unici al mondo. Questo patrimonio, assieme a quello costituito dai beni architettonici e culturali, deve essere conservato e presentato nel migliore dei modi ai visitatori, garantendo al contempo i servizi per i residenti. Le aree protette hanno sofferto nel recente passato per i tagli ai bilanci e per la disattenzione di buona parte del mondo politico. Ora il Ministro - afferma la deputata M5s - vuole rilanciare il settore con scelte oculate per gli incarichi di vertice e con finanziamenti mirati per permettere ai parchi di svolgere la loro funzione. Sarebbe necessario assicurare nell'immediato futuro anche l'integrazione tra le norme che regolano le aree protette e quelle sui siti Natura2000". Non da meno, conclude Terzoni - "c'è un ruolo che il Parco all'interno del cratere sismico ha: aiutare la comunità e tutto il territorio dell'entroterra a risollevarsi, essendo uno dei grandi volani per il rilancio dell'area".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA