Ceriscioli, eroi imprenditori post sisma

Ad Arquata fondi Fondazione La Stampa-Specchio Tempi a imprese

(ANSA) - ARQUATA DEL TRONTO (ASCOLI PICENO), 11 SET - "Questi soldi vanno a quelli che definisco eroi, imprenditori, artigiani, commercianti tornati nei territori terremotati, investendo soldi loro, prima ancora dei residenti". Lo ha detto il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli intervenendo ad Arquata del Tronto per la consegna dei fondi della Fondazione La Stampa Lo Specchio dei Tempi a piccoli imprenditori di Arquata e della provincia di Rieti (Accumoli, Amatrice). "Questa iniziativa meritoria come le precedenti della Fondazione - ha aggiunto - sposa quelle che dall'inizio sono state anche le nostre priorità: scuole, palestra e imprese, elementi essenziali per far tornare gente e mantenere la vita nelle zone terremotate". "Anche il pubblico fa queste cose - ha chiosato Ceriscioli - ma con modalità e tempi purtroppo sempre diversi. Avevamo a disposizione da un anno e mezzo 20 milioni di euro di un bando e sono arrivate 2.600 domande che verranno istruite secondo prassi entro fine dell'anno". "Sarà - ha detto ancora il presidente - un contributo importante come quello del settore privato ma coi tempi che sono quelli di chi deve rispettare, giustamente, mille regole e quindi ci mette di più. Questi fondi importanti messi a disposizione da "Lo Specchio dei Tempi" - ha concluso - permetteranno a questi piccoli imprenditori di andare avanti in attesa che tornino nelle zone terremotate altri residenti e riprenda anche l'economia". Tra gli undici progetti premiati due sono di Accumoli, due di Amatrice e sette di Arquata, quali Apicoltura Regina dei Parchi, Bar nel Regno della Sibilla, Blu Bar, Cooperativa sociale Donne in Arquata, Giardino dei Monti, Giglio Maria e Petrucci carni. Durante la cerimonia è stata premiata anche Maria Diana Lauri la bimba neonata nuova arquatana dell'anno. Per festeggiarla è stato piantato anche un piccolo albero accanto alla palestra della scuola. Inoltre, Specchio dei tempi a tutti i nuovi bimbi di Arquata donerà un assegno da 2mila euro. Un gesto di simpatia e di incoraggiamento, per sostenere coloro i quali hanno deciso di tornare e vivere nel piccolo paese distrutto dal sisma.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA