'LiricoStruiamo', l'arte in zona rossa

Torna il tour solidale nei centri colpiti dal terremoto

(ANSA) - FABRIANO (ANCONA), 31 LUG - Torna LiricoStruiamo, progetto solidale dedicato alle comunità colpite dal terremoto del Centro Italia. Un tour che va nel cuore di paesi e città a ridosso della 'zona rossa' per diffondere e condividere un sentimento di speranza e di rinascita delle comunità attraverso una delle espressioni più alte dell'arte, l'opera lirica. Il tour, che nelle due scorse edizioni ha raggiunto già 12 località, abbraccerà quest'anno idealmente le tre Regioni ferite: Lazio (Cittaducale e Configni), l'Umbria (Castelluccio di Norcia) e le Marche (Muccia, Fabriano e Sassoferrato). Anima dell'iniziativa è la Camerata Musicale del Gentile, associazione fabrianese presieduta dal professor Fausto Patassi con la direzione musicale e project management del maestro Lorenzo Sbaffi, in collaborazione con l'associazione ARTeM Rieti, il Conservatorio 'P. Mascagni' Livorno, il Festival della Piana del Cavaliere di Configni, il patrocinio del Comune di Fabriano. Gli sponsor sono il Pio Sodalizio dei Piceni e la Fondazione Cariverona, con il sostegno di Italiana Petroli IP, di Sabelli spa, Soc Coop Castelvecchio, Associazione Sassoferratesi nel Mondo e Proloco Sassoferrato. Queste le date del tour, dopo la prima tappa ufficiale di ieri a Roma, presso il complesso monumentale di San Salvatore in Lauro, sede del Pio Sodalizio dei Piceni: 1 agosto Muccia (Macerata), 2 agosto Cittaducale (Rieti), 4 agosto Configni (Rieti), 5 agosto Sassoferrato (Ancona), 6 Agosto Castelluccio di Norcia (Perugia). (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA