Moretti, processo ricostruzione avviato

Responsabile Prociv Umbria traccia quadro per centro Italia

(ANSA) - SPOLETO (PERUGIA), 13 APR - "Nelle quattro regioni del Centro Italia colpite dal terremoto sono stati avviati, al 31 marzo, 1.011 cantieri e sono stati erogati circa 100 milioni di euro di contributi. Questo sta a significare che il processo della ricostruzione è stato avviato": a dirlo è Alfiero Moretti, responsabile della Protezione civile regionale, parlando a Spoleto, al convegno sui temi delle nuove tecnologie delle costruzioni e per fare un punto sulla ricostruzione post sisma. Appuntamento organizzato dalla Regione in collaborazione con gli Ordini professionali. Moretti ha affrontato anche il nodo delle schede Aedes, ricordando che in Umbria ne sono ancora da compilare circa 1.500. "La scadenza del 30 aprile per la presentazione dei progetti per il recupero dei danni lievi - ha detto - impone automaticamente anche la presentazione delle schede. Adesso è fondamentale la compilazione delle Aedes per avere un quadro definitivo di quanti edifici sono danneggiati e per conoscere l'entità dei danni". Moretti ha ricordato che la presentazione dei progetti per il recupero dei danni lievi potrebbe essere comunque prorogata al 31 luglio prossimo. Inoltre ha fornito anche dei dati in merito ai controlli a campione che si eseguono sulle schede presentante. "Sono state controllate - ha detto - 1.100 pratiche con 400 sopralluoghi ed è emerso che quattro-cinque pratiche sono risultate completamente false, mente una 50/a hanno presentato delle incongruità da approfondire". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA