Commissario Lega,governo abbandona gente

Arrigoni farà visita a nonna Peppina, simbolo sfollati Fiastra

(ANSA) - ANCONA, 10 GEN - "Staremo vicini alle popolazioni terremotate abbandonate dal Governo: erano state promesse le Sae in 6-7 mesi, ne manca ancora un terzo e quelle che ci sono non vanno bene". Paolo Arrigoni, senatore leghista e neocommissario del partito nelle Marche, entra a gamba tesa della gestione post terremoto, affiancato ad Ancona dal capogruppo in Consiglio regionale Sandro Zaffiri e da Giuliano Pazzaglini, sindaco di Visso, uno dei paesi terremotati del Maceratese. Secondo Arrigoni, la Lega è stata "determinante per risolvere i problemi di tanti terremotati che sono incorsi in violazioni perché non volevano abbandonare il territorio". Nel pomeriggio farà visita a nonna Peppina, la 95enne di Fiastra (Macerata) che attualmente alloggia a casa della figlia Gabriella a Castelfidardo (Ancona). L'anziana è diventata il simbolo degli sfollati dopo il sequestro della casetta abusiva in legno (in un'area a rischio idrogeologico e soggetta a vincolo paesaggistico) fatta costruire dai parenti per farla rimanere vicina alla casa devastata nella frazione di San Martino. "Ci sono 1,4 milioni di marchigiani distrutti da una catastrofe - ha attaccato Zaffiri - e non c'è un progetto per ricostruire. A settembre 2016 eravamo già sul territorio per aiutare le aziende in difficoltà e chiedere sicurezza per i cittadini". La Lega - ha fatto eco Pazzaglini -, ha un "approccio ideologico diverso" rispetto al Governo che vorrebbe far gestire la ricostruzione con leggi ordinarie e 45 ordinanze". "E' stato abolito - ha ricordato - l'albo dei segretari comunali, ho gestito un'emergenza enorme senza questa figura, fortunatamente sono al terzo mandato e avevo esperienza".(ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA